FaZ

La recensione di Laiv scritta da FaZ per un giornalino mail del suo paese.

" LAIV " -  Davide van de sfroos

"Finalmente ci si rivede... andateci piano potremmo commuoverci ancor prima di iniziare...." inizia così il 5° CD del Davide Van de Sfroos (oltre a 2 cassette). Dopo ben 81 canzoni (tante ne ho contate io) tutte diverse, finalmente il 31 gennaio scorso è uscito questo CD "LAIV" contenente 25 brani di cui però solo 3 nuovissimi + 2 inediti ma già suonati nei concerti. Le altre 20 tracce contengono i vecchi gloriosi successi registrati dal vivo il 16 giugno 2002 a Menaggio praticamente a casa sua (lui è di Azzano di Mezzegra di Tremezzo). La stessa serata è stata anche mandata in onda da RAI2 a luglio. Ecco perché "ci si rivede" e "finalmente" perché questo CD è stato richiesto con insistenza da almeno 1 anno dai fans. Pure io in guestbook e in chat su CAUBOI.IT 1 anno fa chiedevo a gente vicinissima al Davide di proporgli di realizzare un CD dal vivo, dove la sua musica rende alla grande !

Ma accendiamo lo stereo ... o se volete ...via, il concerto inizia.

Parte il primo CD, già perché "LAIV" contiene 2 CD,

il primo con 12 tracce, 11 regolari + 1 "fantasma" (trovatela);

il secondo con 13 tracce. La prima canzone é La balera, ci si scalda subito quindi. L'adrenalina è già a mille, anche se a mio parere il gruppo è ancora un po' troppo "legato" e la canzone è inferiore al solito. Per mantenere il ritmo segue Cau Boi e qui direi che si scalda abbastanza bene anche la band con un bravissimo Claus (Beccaceci) nel finale. Sugamara aumenta ulteriormente lo spirito, si inseriscono anche le Balentes le tre ragazze sarde carine e brave che con i loro cori (irresistibili per il pubblico) in questo "LAIV" migliorano tutte le canzoni. Kapitan Kurlash èla 4^ traccia ma fino qui le canzoni sono ancora troppo regolari. Vogliamo sentire la gente urlare ! Arriva S.Macacu e S.Nissoen, bellissima e a mio giudizio con l'interpretazione delle Balentes migliore dell'originale. Vi ricordo a proposito che è uscito il 12 febbraio il loro primo CD.

Finalmente con la sesta traccia si ingrana veramente. Da qui alla fine si sentirà il pubblico come "strumento" aggiuntivo, che in questo "LAIV"è un po' come la crema nel bignè. Pulenta e galena fregia, ooh-ooh hoo- hoo e vai ! Tutti in coro per questa che è veramente una gran bella canzone (vero Tonnuti ?). A fine canzone ci si sente proprio bene... ma ... non c'è tempo... già sta partendo La balada del Genesio introdotta dal coro del popolo de sfroos. Oooh-ooh- hoo-hooo e fisarmonica per una canzone che trasmette senso d'amicizia e fratellanza. La propongo come inno pro-pace in questi tempi di ricercata (ma grazie al cielo solo da qualcuno) guerra. A proposito, rimanendo un attimo in tema, manderò il testo di Television, Sciuur Capitan e Saddam Saddam alla casetta bianca del Cespuglio (traduci in Bush).

Torniamo al Genesio: quando ho sentito la prima volta il finale di questa 7^ traccia, un senso forte dentro mi ha urlato: grazie di aver comprato "LAIV", grazie Davide di esistere !

E poi, vai ! Ci si scatena sul serio saltando al ritmo de Il duello, versione che mi trascina alla grande, sono caldo ! Correte, correte... Da segnalare che il duello si conclude con una ziganata o sviolinata di Anga per una musica nuova di cui non ricordo bene il nome (mi pare Pamir, o simile suonata anche a Mariano C.se in settembre).

Penne e piume, facce colorate e guerrieri aztechi... "canna di bambù", "colei che si trucca", "uomo con lo scudo", "bellissima aquila" e "pioggia di fuoco" introducono Hoka Hey. Capolavoro! Si entra in trance al ritmo guerriero, al canto delle aquile. Chiudendo gli occhi volano tutti intorno gli spiriti della paura. Uacatroia uacatanca mi risveglia. Per 2 minuti ero in qualche riserva indiana, su di un monte roccioso, polveroso, sotto un sole arido. Indiani. Sono loro, siamo noi.

Una boccata d'aria, ora c'è Me canzun d'amuur en scrivi mai. Bella, rende bene anche questa.

Sciuur Capitan chiude il primo CD. Grande canzone ancora inedita fino a "LAIV". Incredibile. La semplicità delle parole ma la grande quantità di emozioni e immaginazioni che ti trasmette, ti lascia senza parole. In queste settimane l'ho paragonata a Generale di De Gregori ora reinterpretata dal Vasco. Sono entrambe 2 grandissime canzoni ma mi scusino gli amanti del Blasco ma a mio modestissimo parere Sciuur Capitan è senz'altro superiore.

Il CD 2 si anima con El Diavul. Che cavalcata ragazzi ! E' sempre stata una delle mie preferite. A tutto volume ! Si rallenta decisamente con Television. Mi ricordo ancora la prima volta che la sentii a Meda in una serata in Villa Traversi circa 20 mesi fa. Suonata solo dal Davide con la chitarra. Sensazione indimenticabile per tutti i presenti. Rattristisce un po', devo dire.

Poor'Italia una delle mitiche dei De Sfroos . Si dice che sia stata scritta osservando alcune persone della Brianza. La canzone che mi fece conoscere il Davide alla radio nel 1997.

Segue La nocc, ottima versione. Davide ne approfitta per presentare la band con i loro strumenti.

Ne approfitto anche io: Simeone Pozzini (fisarmonica e piano), Angapiemage Galliano Persico (violino), Claudio Beccaceci (chitarra), Alessandro Parilli (basso), Diego Scaffidi (batteria), Balentes ovvero Lulli, Stefy, Elena (cori). Poi solo x "LAIV", A.Canino (tromba), M.Aiello (trombone), M.Germini (mandolino).

Come dice Davide: "un'altra cosa che ci collega al passato e che ci porta in giro"La curiera. Grande 5^ traccia. Secondo me un po' la canzone riassuntiva dell'avventura de sfroos: questo mezzo che porta in giro la vita delle persone, così diverse ma così uguali quando sono su questa vettura, un po' come succede quando noi tutti differenti nel privato ascoltiamo la musica di Davide che ci accompagna per la nostra vita e ci rende tutti uguali davanti al palco o allo stereo. Ma varda te che atmosfera! Accolta poi con forte boato De sfroos. Un inno ! Grande ballata, sembra di cavalcare in un rodeo. Ventanas, bellissima in questa versione col coro del pubblico ed il finale "a est" ma breve. Ovviamente non poteva mancare E semm partii, canzone lancio e rappresentativa non solo per il titolo del CD dell'anno scorso. Anime migranti. Da segnalare che il mandolino è stato aggiunto/perfezionato poi in studio.

Segue una versione veramente bella di Cyberfolk con una nuova fisarmonica veramente trascinante. Inutile dire di alzare al massimo il volume ! Questa è stata una delle canzoni che ha contribuito a far conoscere Davide a un numero crescente di persone nel 1999 all'uscita di "Brèva & Tivàn". Purtroppo mentre in Ticino davano la sua musica in dialetto per radio (è arrivato al 1° posto x CD venduti !!!), qui da noi questa lingua non "doveva" esser trasmessa per radio. Così solo Cyberfolk testo praticamente tutto in italiano veniva trasmesso. Ueee ragazzi! La parleremo sempre meno, dovremo per necessità parlare sempre più l'inglese, ma caspita! Non sputiamo nel nostro piatto. Del nord o del sud ma il nostro sangue contiene ancora gocce di dialetto !

Si sta facendo tardi, ecco arrivare Ninna nanna del contrabbandiere. Le Balentes in azione per una canzone adorata dalle ragazze ma sotto sotto pure da noi maschietti.

Il concerto era concluso da L'esercito delle 12 sedie. Una simpaticissima canzone ancora inedita che ha circa 1 annetto di vita. Molto orecchiabile. Suonata spesso anche dal Davide quando fa le sue comparse da solo con la chitarra.

Finisce il vero "live". Con la traccia 12 parte la processione della Sguarauunda. Con le sue 3 nuvole danzanti e cantanti (gigula nigula = urla nuvola). Realizzata in studio è la canzone trascinante di "LAIV". La vera novità. Ritmo ska molto giovane e trascinante. Con essa è stato realizzato il primissimo video per la TV di Davide (ottimamente fatto, e questo non me lo aspettavo sinceramente). La sentiremo e vedremo spesso in giro.

Conclude il tutto, una specie di storia-barzelletta, I ann selvadegh del Francu, tratta da Frank's Wild Years di Tom Waits .Un racconto tutto da ascoltare e godersi. Poor cagnètt de mer..!

Beh, adesso quei sadomasochisti che han letto fin qui diranno: ma questo che si è fumato? Niente, tranquilli, ma confesso che con 1 o 2 bicchieri di vino si ascolta ancor meglio la musica dei de sfroos ... ovviamente vi consiglio l'acquisto del CD anche a costo di rinunciare ai dolcetti della domenica. Mi permetto poi di segnalarvi il mio sito che cerco di tener aggiornato quasi tutti i giorni:

digilander.libero.it/fafox/dvds.htm

Se venite a visitarmi inviatemi pareri o giudizi.

Grazie, ciao e buon ascolto (e un brindisi a chi lo fa con me...) !

PS: "LAIV" dopo 2 settimane ha già venduto oltre 22.000 copie !  Forza incrementate il contatore.